Cosa è successo alla sirenetta del caffè?

Il titolo SBUX dopo aver chiuso a 57,43 il 19/06 ha aperto a 54,83 il 20/06 per poi continuare a calare fino ad arrivare a 50,66 alla chiusura di mercoledì 25.

Opportunità o discesa giustificata?

Il 1 ottobre 2017 gli store totali erano 27.339 dei quali 13.275 operati dall’azienda e i rimanenti 14.064 su licenza.

NON LASCIARTELA SCAPPARE!

Per avere l’opportunità di sapere quale potrebbe essere il mio prossimo grande colpo, premi QUI per accedere al mio portafoglio azionario e vedere le mie holding. Viene aggiornato periodicamente, quindi per non perdere di vista l’occasione è consigliato controllare ogni settimana.

La società con sede a Seattle sta affrontando un momento in cui gli store statunitensi sono responsabili per il 70% delle vendite di 22.386,8 milioni di dollari, mercato che si sta affacciando alla saturazione e che soffre dalla competizione di alternative più economiche come il franchising Dunkin’ Donuts il quale non gestisce i negozi ma concede solo la licenza per l’uso del marchio e affitta le proprietà, mentre come sappiamo starbucks possiede e opera una parte di negozi e altri sono operati da terzi. Anche McDonalds rientra nei competitor. La crescita delle vendite dei negozi comparabili, quindi quelli aperti da più di 13 mesi è del 3%, risultato non estremamente brillante se confrontato con il 5, 7, 6 e 7 percento dei 4 anni precedenti. L’azienda sta cercando di espandersi in Asia, ha infatti recentemente aperto uno Starbucks Reserve a Shangai; il mercato cinese rappresenta un’importante sbocco per allargare la base di clienti e quindi  mantenere alto il tasso di crescita dei profitti. In Europa la maggior parte degli store non sono operati dall’azienda e di conseguenza hanno un margine lordo più basso.

NON LASCIARTELA SCAPPARE!

Per avere l’opportunità di sapere quale potrebbe essere il mio prossimo grande colpo, premi QUI per accedere al mio portafoglio azionario e vedere le mie holding. Viene aggiornato periodicamente, quindi per non perdere di vista l’occasione è consigliato controllare ogni settimana.

La creatura di Howard Schulz ha inoltre venduto Tazo a Unilever per $ 384 milioni e ha chiuso i propri Teavana store.

Il marchio Starbucks è uno dei più conosciuti al mondo e l’azienda sta facendo di tutto per mantenere il nome alto.

Durante il quarto trimestre dell’anno finanziario 2017 è stato dichiarato un dividendo di 0,30 dollari, aumentato di 0,05 rispetto al precedente di 0,25. Inoltre è in corso un programma per il buyback di azioni.

NON LASCIARTELA SCAPPARE!

Per avere l’opportunità di sapere quale potrebbe essere il mio prossimo grande colpo, premi QUI per accedere al mio portafoglio azionario e vedere le mie holding. Viene aggiornato periodicamente, quindi per non perdere di vista l’occasione è consigliato controllare ogni settimana.

Gli asset netti per azione sono circa $ 3,95.

Dati con cui è stato ottenuto il risultato sovrastante:

a)14.365,6 milioni = asset totali

b)8.908,6 milioni= totale indebitamento

c)1.380 milioni= shares outstanding

d)?=asset netti per azione

(a-b)/c=d

NON LASCIARTELA SCAPPARE!

Per avere l’opportunità di sapere quale potrebbe essere il mio prossimo grande colpo, premi QUI per accedere al mio portafoglio azionario e vedere le mie holding. Viene aggiornato periodicamente, quindi per non perdere di vista l’occasione è consigliato controllare ogni settimana.

Per l’incremento delle vendite complessive e specie per quello degli store comparabili è fondamentale il lancio di nuovi prodotti. Il programma Starbucks Rewards per la fidelizzazione della clientela sembra stia funzionando.

Perché la società possa portare a compimento  obbiettivi ambiziosi è in corso un programma di compensazione annuale e a lungo termine per i manager, questa può consistere in azioni, stock options e contante. Inoltre, dei 12 membri del board, 9 sono indipendenti, ed è previsto che questi posseggano un certo  numero di quote nell’azienda per allineare i propri interessi con quelli degli azionisti.

NON LASCIARTELA SCAPPARE!

Per avere l’opportunità di sapere quale potrebbe essere il mio prossimo grande colpo, premi QUI per accedere al mio portafoglio azionario e vedere le mie holding. Viene aggiornato periodicamente, quindi per non perdere di vista l’occasione è consigliato controllare ogni settimana.

Concludiamo

Facendo qualche calcolo e considerando la popolarità del marchio, la nostra ricerca ci consiglia di piazzare una scommessa su questa catena di caffetterie magari però aspettando un calo più pronunciato al fine di limitare le possibili perdite. Starbucks il 26/06 alle 21:01 sta venendo scambiata a $ 50,46.

NON LASCIARTELA SCAPPARE!

Per avere l’opportunità di sapere quale potrebbe essere il mio prossimo grande colpo, premi QUI per accedere al mio portafoglio azionario e vedere le mie holding. Viene aggiornato periodicamente, quindi per non perdere di vista l’occasione è consigliato controllare ogni settimana.

QUESTO ARTICOLO NON COSTITUISCE UN CONSIGLIO DI INVESTIMENTO. INVECE SI TRATTA DI UNO SPUNTO PER LA RICERCA CHE IL LETTORE INTERESSATO PUÒ INTRAPRENDERE.

Fonti:  FY17-Starbucks-Form-10-K, Starbucks 2018 Proxy Statement.

Fonte immagine: https://flickr.com/photos/31303189@N07/6845319153

 

 

2 pensieri su “Cosa è successo alla sirenetta del caffè?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...