Glossario analisi

Forniamo una breve spiegazione dei termini che potreste trovare all’interno dei nostri lavori, si tratta di fattori considerati nell’esecuzione dell’analisi e si dividono naturalmente in quantitativi e qualitativi.

Fattori quantitativi:

  1. Debt-to-equity ratio: chiamato anche quoziente di indebitamento, ha come scopo quello di verificare la dipendenza di una società da fonti di finanziamento esterne.
  2. Profitti relativi agli anni precedenti: all’interno delle nostre analisi consideriamo lo storico dei profitti da due punti di vista, trend e media.
  3. Asset netti per azione: gli asset netti corrispondono al valore di liquidazione di una società e si ottengono sottraendo agli asset totali l’indebitamento.Di conseguenza, se l’investitore riesce ad acquistare quote di un’azienda sotto questo valore si porta a casa una discreta assicurazione da eventuali perdite. Tuttavia oggigiorno è molto difficile trovare compagnie di questo tipo che soddisfino anche gli altri requisiti per un buon investimento.
  4. Price/Earnings ratio: classica metrica che consente di vedere quante volte i profitti di una società sono contenuti nel prezzo dell’azione. Naturalmente quindi ci permette di capire quanto tempo impiegheremo per andare in pareggio e guadagnare con il nostro investimento.
  5. Dividendi: la parte di profitti che una società distribuisce agli azionisti.

Fattori qualitativi:

  1. Competitor e posizione nell’industria: aziende importanti nel settore della società analizzate le quali potrebbero rappresentare una minaccia, quindi necessarie da prendere in considerazione per il rischio dell’investimento.
  2. Management: le persone alla guida dell’azienda, importante osservare come si sono comportati in passato, se cambiano spesso e se fanno gli interessi di loro stessi o degli azionisti.